La storia moderna

Sulla formazione del Golden Retriever vi sono diverse opinioni. Una versione vorrebbe che la razza sia stata creata da Lord Dudley Marjoribank, che poi sarebbe divenuto Signore di Tweedmouth. Secondo questa tesi, nel 1858 egli avrebbe avuto modo di assistere a Brighton, nel sud dell'Inghilterra, allo spettacolo di un circo proveniente dalla Russia, nel quale venivano fatti esibire alcuni cani originari della regione del Caucaso. Lord Tweedmouth rimase molto colpito dalla straordinaria abilità degli animali, e li comprò in blocco per una somma ingente.

Iniziò quindi a impiegare nel suo allevamento i soggetti così acquistati per migliorare la qualità dei cani da lui posseduti, probabilmente dei Bloodhound e altre razze utilizzate per la caccia, scegliendo nelle varie cucciolate gli esemplari con il mantello dal colore dell'oro, che egli prediligeva, e che riuscì a fissare in poco tempo, creando gli antenati del Golden Retriever. Questa teoria non ha convinto, e ancora oggi non convince, molti cinofili, che fanno notare come non sia credibile che le caratteristiche di abilità nel recupero e riporto della selvaggina che il Golden Retriever possiede siano state ereditate da cani che sui monti del Caucaso sono da sempre impiegati prevalentemente per la custodia e la guardia del bestiame e delle case.

Un'altra corrente di pensiero ritiene che la razza sia nata da incroci fatti, sempre in Inghilterra e verso la metà del XIX secolo, tra Bloodhound e diversi tipi di Spaniel, alcuni dei quali oggi estinti.

Infine vi è chi pensa che Lord Tweedmouth sia stato veramente il creatore del Golden Retriever, ma che lo abbia ottenuto per mezzo di accoppiamenti tra Spaniel da acqua di vario tipo come il Tweed Water Spaniel (una razza ormai estinta che era allevata nella regione dove scorre il fiume Tweed, che segna il confine tra Scozia e Inghilterra), il Flat-coated Retriever e, forse, anche il Terranova, per aumentare mole e potenza, e che innamoratosi del colore giallo oro di alcuni soggetti abbia cercato di fissarlo. A riprova di tale teoria, vi è notizia nei libri d'allevamento di Lord Tweedmouth dell'esistenza di un cane di nome "Nous", che pare fosse l'unico cucciolo di colore giallo oro in una cucciolata di cani neri, figli di soggetti anch'essi neri. Nous fu poi accoppiato con una femmina di uguali caratteristiche di nome "Belle", e da tale unione nacque una cucciolata prevalentemente di colore dorato: colore che, come già detto, Lord Tweedmouth apprezzava molto e che riuscì a fissare in breve tempo.

Michele Ciavarella

Foggia

Cesena

+39 393 988 43 72

info @ mantidorati.it

You are here La storia moderna